Cerca
  • Francesco Bocci

COS'E' LA V. G. T. - VIDEO GAME THERAPY

VIDEO GAME THERAPY Un nuovo approccio clinico e terapeutico basato sull'utilizzo creativo dei videogiochi


COSA È LA V. G. T.?

La Video Game Therapy (V. G. T.) è uno strumento di grande utilità per gli psicologi che si prefiggono obiettivi terapeutici supportivi od espressivi verso i loro pazienti, sia in contesti privati che istituzionali.

Nei setting clinici, questa attività terapeutica facilita il coinvolgimento relazionale di utenti di età infantile o adolescenziale: grazie alla popolarità dei videogame in questa popolazione e alla loro valenza ludica, l’attività risulta attrattiva e stimolante; inoltre, i ragazzi possono essere interpellati come esperti del settore, sentendosi competenti

e collaborando più attivamente durante il percorso.

I videogiochi si prestano ottimamente per intraprendere discussioni con pazienti di questa età e per lasciare che esprimano parti di sé significative.

Così come l’attività di “gioco” permette ai bambini di esprimere inconsciamente degli aspetti del proprio mondo interno ed esterno, anche i videogame garantiscono questo risultato, in quanto sono un “gioco” in tutto e per tutto, ma accessibile a utenti di età superiore a quella infantile.


I videogame, inoltre, sono diventati un oggetto sempre più esplicito delle comunicazioni tra giovani, il cui immaginario sembra assimilare in misura crescente elementi tipici del mondo videoludico - a questo proposito, basti pensare alle communityonline che ruotano attorno a yuotuberfamosi, ma anche ai più semplici dati di mercato, che vedono il settore in continua espansione.

La Video Game Therapy (V. G. T.), permette agli utenti di iniziare un lavoro psicologico su se stessi sviluppando da subito una buona compliance con l’operatore. Generalmente, infatti, i ragazzi sono contenti di poter parlare del mondo dei videogiochi con chi si prende cura di loro. Essi, inoltre, si sentiranno motivati nel mantenimento dell’attività e nel procedere verso gli obiettivi terapeutici concordati, grazie alle proprietà intrinsecamente stimolanti del videogiocare. Il setting ad hoc mette gli utenti a loro agio, ricreando un ambiente sicuro, ovvero quello della loro cameretta, o della loro postazione da gioco,

accomodante e protettivo anche per chi teme il confronto sociale. 


Per maggiori informazioni e per prendere un appuntamento conoscitivo su questo nuovo approccio terapeutico visitate il sito www.videogametherapy.org









63 visualizzazioni

335 547 3332

SI RICEVE PRESSO

Centro di Psicoterapia e Psicopedagogia "Il Telaio" - Via Giuseppe Garibaldi, 42, 25036, Palazzolo sull'Oglio BS, Italy

Spazio Clinico e Psicologico "CIVICO 54" - Via Benedetto Marcello, 54 - 20124, Brescia - Italy

©2020 by Dr Francesco Bocci - Psicologo Psicoterapeuta Adleriano - Iscrizione Ordine Psicologi Lombardia 3/2007 N° 10660
PI: 02675820985 - CF: BCCFNC80A24G999S