Cerca
  • Francesco Bocci

Pensiero (clinico) sull'emergenza Coronavirus...

E' evidente che siamo ormai di fronte ad un trauma collettivo. Il trauma (o microtrauma) comporta sempre una "destabilizzazione" rispetto "al movimento teleologico originario" della nostra mente umana.


Non sempre il trauma è correlato ad un "evento straordinario", ma all'effetto, a livello emozionale, di esso sulla nostra mente, che ricordiamocelo, è una "mente relazionale", cioè vive sempre "in relazione con qualcosa o qualcuno".


L'emergenza, come quella chestiamo vivendo, ci sta portando a due tipologie di emozioni/bisogni molto forti, che possono divenire quindi "intollerabili" (nel senso di esasperati), portando anche ad un forte disagio mentale.


Le stiamo possiamo vivere tutti, in modo diverso; medici, infermieri, trasportatori, commesse, genitori, figli, nonni, sindaci, imprenditori, operai, preti, fedeli, bambini, adolescenti, malati psichiatrici, carcerati, tossicodipendenti, clochard, ecc...


Una conseguenza è quella di aumentare considerevolmente ed esponenzialmente il "controllo" sugli altri o sul Sè, sperimentando una lotta contro la "paura", contro la "morte", ma anche provando "rabbia", "ricercando un nemico comune", "un capro espiatorio" con cui poter competere, per riprendersi il "controllo" della situazione; l'altra è quella dell'esasperazione del "lutto", della "perdita" della "separazione", della "noia" non vissuta, che produce un forte "senso di colpa", "un'angoscia di fallimento", unite ad una forte "tristezza" e scarsa motivazione.


Entrambe sono dimensioni enfatizzate di emozioni già presenti nell'uomo, ma accentuate dall'evento o eventi traumatici. Solo con la nostra capacità di resilienza, attraverso l'attivazione del proprio "Sè Creativo" (Adler, 1930), potremo riequilibrare la nostra coscienza, ritrovando una giusta "relazione" con l'Altro o con l'Altro che è in noi.


18 visualizzazioni

335 547 3332

SI RICEVE PRESSO

Centro di Psicoterapia e Psicopedagogia "Il Telaio" - Via Giuseppe Garibaldi, 42, 25036, Palazzolo sull'Oglio BS, Italy

Spazio Clinico e Psicologico "CIVICO 54" - Via Benedetto Marcello, 54 - 20124, Brescia - Italy

©2020 by Dr Francesco Bocci - Psicologo Psicoterapeuta Adleriano - Iscrizione Ordine Psicologi Lombardia 3/2007 N° 10660
PI: 02675820985 - CF: BCCFNC80A24G999S